Pagamento rateale

Detto anche ammortamento, è il piano di restituzione graduale di un debito mediante il pagamento periodico di rate.

Definizione.
Ammortamento: Francese, Italiano, Tedesco
.

Definizione:

In particolare, il piano di ammortamento è un prospetto che indica, per ogni periodo di rimborso (mese, trimestre, semestre);

1) l’importo delle rate (comprensive di quota capitale e quota interessi);
2) il debito estinto;
3) il capitale residuo (parte di capitale che il debitore deve ancora versare).

Spesso il periodo iniziale dell’ammortamento è detto di preammortamento, una fase in cui la rata è costituita esclusivamente dagli interessi.

Prima di accendere un mutuo è bene valutare le varie opzioni che il piano di ammortamento consente per scegliere le condizioni più adatte alle proprie esigenze economiche.


Esistono tre tipologie principali di pagamento rateale:

Pagamento rateale Francese

Questo tipo di ammortamento è a rate costanti, tutte dello stesso ammontare. Inizialmente le rate sono formate da più interessi che capitale, mentre man mano che ci si avvicina al termine, la proporzione tende ad invertirsi.

Questa formula avvantaggia la banca in quanto prevede un rientro più lento del capitale, di conseguenza il totale interessi (calcolati sempre sul debito residuo) sarà maggiore rispetto ad un piano all’italiana, con effetto maggiormente pronunciato in caso di aumento dei tassi in un mutuo a tasso variabile.

Pagamento rateale Italiano

L’ammortamento all’italiana prevede rate decrescenti composte da quote capitali costanti e quote interessi decrescenti.

Rispetto al piano di ammortamento alla francese, questa formula consente di risparmiare sul totale degli interessi a causa del più rapido rimborso del capitale.
Infatti, fermo restando che gli interessi sono sempre calcolati sul capitale residuo, il piano di ammortamento all’italiana avrà un capitale residuo sempre più contenuto e di conseguenza gli interessi calcolati saranno più bassi.

Pagamento rateale Tedesco

Il piano di ammortamento tedesco è in realtà molto simile al piano francese poiché prevede anch’esso il pagamento di una rata costante. L’unica differenza è costituita dal pagamento degli interessi che avviene in via anticipata.

La prima rata è costituita da soli interessi e viene pagata anticipatamente, all’inizio dell’ammortamento. L’ultima rata invece sarà composta dalla sola quota capitale (che coincide con l’importo della rata costante). I pagamenti sono costanti e formati da una quota di interessi decrescente e una quota capitale crescente. Questo è assolutamente sconveniente per il cliente.

Il totale interessi da pagare sarà più basso rispetto all’ammortamento francese ma più alto di quello italiano.

di Alba Dattoli