Credito al consumo

Definizione
Trasparenza

Quella di “credito al consumo” e’ una definizione sotto la quale ricadono tutte le forme di credito destinate all’individuo per il consumo di beni o servizi.

Alcune forme di credito al consumo sono:
– Prestiti finalizzati all’acquisto di beni o di servizi.
Carte di credito, in quanto forme di credito rotativo.
Cessione del quinto (dello stipendio o della pensione).
– Conti correnti.
N.B. Il mutuo casa e’ considerata una forma di investimento e non di consumo, quindi non ricade sotto la definizione.

Norme sulla Trasparenza

per tutte le forme di credito al consumo e’ obbligatorio includere nel contratto e documenti informativi:
– L’ importo totale del credito e la durata del prestito;
– Il tipo di interesse applicato (se fisso o variabile);
– La percentuale sia del TAN che del TAEG;
– Tutte le ulteriori spese accessorie previste: nessuna somma potrà essere addebitata al consumatore se non è stata prevista nel contratto.
Le disposizioni si applicano a tutti i contratti di credito ad eccezione dei finanziamenti di importo inferiore a 200 euro o superiore a 75.000.

Il Credito al consumo in Italia

Domande?