Nuda Proprietà

Nuda Proprietà

Vantaggi
Spese
Calcolo valore immobile

La nuda proprietà è quando si acquista una immobile e si ottiene il possesso  al verificarsi di una determinata condizione stabilita nel contratto di vendita (es. decesso del proprietario attuale).

Condizioni generali

– Il diritto di godimento del bene resta al venditore che ne diventa usufruttuario per tutto il periodo stabilito nel contratto.
– Il diritto di usufrutto non può  durare oltre la vita dell’usufruttuario o, se questo è una persona giuridica, oltre il termine di trent’anni.
La nuda proprietà può essere anche a termine fissando in anticipo la scadenza del diritto di abitazione.

Vantaggi

Per chi Vende

– Ricevere da subito l’intera somma e continuare ad abitare nel proprio alloggio per tutta la vita.
– Possibilita’ di affittare l’immobile o vendere l’usufrutto ad altre persone sempre che sia stato previsto nel contratto di vendita. La durata di un eventuale contratto di locazione non può durare oltre i 5 anni dal termine dell’usufrutto.
– Nel caso in cui l’usufruttuario decidesse  di abbandonare l’immobile per trasferirsi altrove, avrebbe  diritto a richiedere una buonuscita.

Per chi Compra

– Il vantaggio di ottenere  uno sconto sul prezzo del valore dell’immobile.
– Le imposte relativa all’abitazione sono pagate dal venditore, il nudo proprietario non è tenuto a dichiarare l’immobile sul 730 perché non gode di nessuna rendita;
– Il valore dell’immobile aumenta col passare del tempo;
Per prevenire che l’usufruttuario possa vendere o cedere ad altri l’immobile venduto,  per tutela dell’acquirente, è opportuno inserire all’interno del contratto una clausola di prelazione.
Le agevolazioni previste per la prima casa sono previste  anche in caso di acquisto della nuda proprietà a condizione che l’immobile sia destinato ad abitazione principale.

Spese

Per chi Vende

Il venditore (diventato usufruttuario) è tenuto al pagamento delle spese di manutenzione ordinaria;
– pagamento dell’IMU ed Irpef;
– carichi annuali, come le imposte, i canoni, le rendite fondiarie e gli altri pesi che gravano sul reddito.
Inoltre  non può danneggiare,  modificare o apportare modifiche all’immobile all’insaputa del nudo proprietario.

Per chi Compra

Chi acquista una nuda proprietà:
– Deve pagare le spese straordinarie dell’immobile ed ha diritto di voto alle assemblee condominiali per le opere di manutenzione straordinaria;
– Al momento della compravendita,  l’imposta di registro dovuta all’Agenzia delle Entrate, sarà pagata in percentuale con il venditore.
Alla morte dell’ultimo usufruttuario, l’usufrutto si riunisce alla nuda proprietà, l’acquirente acquista automaticamente la piena proprietà con la semplice voltura al catasto,  detta fusione, senza dover pagare alcuna imposta.

Calcolo del valore della nuda proprietà

Il valore dell’immobile in vendita viene stabilito da un professionista abilitato in base ad apposite tabelle ministeriali.
Il prezzo scaturisce dalla differenza tra il “valore di mercato del bene” e il “valore dell’usufrutto”.
Valore usufrutto: es. valore immobile  200.000 x (tasso legale ) 1% x (coefficiente età 53 anni) 70 = 140.000
Valore nuda proprietà: valore immobile 200.000 – valore usufrutto 140.000 = 60.000

Domande
Archivio commenti


Torna in alto